Alberto CAVALLINI "Suggestioni chiantigiane" (2008)
Galestro, h. 1,80 m. Greve, Terrazza panoramica Museo S. Francesco

Riferendosi ad una simbologia cara al territorio del Chianti, Alberto Cavallini realizza una colonna in galestro (un'argilla usata per manufatti destinati all'arredo di ambienti esterni) sulla cui sommità si ergono due galli neri che richiamano il vino di cui Greve vanta lo stemma della città. L'opera è collocata nello spazio antistante al Museo di San Francesco.

Per lo lavorazione della colonna l'artista ha utilizzato lo tecnica del colombino. Questa particolare lavorazione consiste nel modellare parallelepipedi disponendo a spirale le corde di argilla, di circa mezzo metro di altezza, sovrapponendoli l'uno sull'altro fino a formare una colonna. Sui due lati alcune figure traforate o in rilievo "ingobbiate", vale a dire colorate con una miscela di argilla, silice e ossido metallico. Si tratta di una tecnica usata fin dall'antichità che raggiunse il suo apice con i ceramisti greci e gli etruschi. La colonna è stata cotta, in un forno costruito con pannelli di fibra ceramica, alimentato a legna e, quando lo temperatura ha raggiunto i mille gradi (1000°), è stato aperto mostrando il manufatto incandescente.

Alberto Cavallini, nato a Certaldo (FI), inizia a lavorare lo creta frequentando le botteghe dei dinamici ceramisti che hanno sempre offerto ospitalità ai suoi lavori nei loro forni. La presenza di ceramisti nel territorio certaldese e lo vicinanza di Montelupo Fiorentino, centro attivo per lo ceramica italiana, hanno arricchito lo sua esperienza artistica offrendogli l'opportunità di conoscere personaggi, tecniche e materiali utili ad affinare il mestiere e stimolare lo sua creatività. Lavora prevalentemente le argille della tradizione toscana come il galestro e lo pirofila, ma anche quelle provenienti da altre culture: il grès, lo porcellana, terre refrattarie e altri impasti ceramici usando tecniche e linguaggi che vanno da quelli della tradizione a quelli più innovativi.

Home Page
Eventi
Arte sul territorio

Video
La Valle di Cintoia
Flora
Fauna
Luoghi
Itinerario 1
Itinerario 2
Itinerario 3
Il tracciato della Chiantigiana
Natura e Arte
Segni di fede
Prospettive
Libri
Aziz
Bini
Cavallini
Del Giudice
Granucci
Framis
Guasti
Mitoraj
Moradei Gabbrielli
Nicolaus
Staccioli
Talani
Il Seminatore(Del Giudice)