Valentino MORADEI GABBRIELLI "L'incontro" (2008)
Bronzo, h. 2,90 m. Greve, Piazza Don Reggioli

La fontana dell'artista Moradei "L'incontro", dal titolo originario "Lympha", donata al Comune di Greve in Chianti, è un intervento che invita, come suggerisce il titolo stesso, ad una riflessione sul ciclo della vita. La figura in bronzo si genera e si riproduce dall'acqua stessa, restituendo senza soluzione di continuità, la vitalità da cui si è originata. Una scultura composta e silenziosa che si inserisce nel contesto ambientale della Chiesa di Santa Croce in maniera assolutamente non invasiva ed invita alla contemplazione.

Valentino Moradei è diretto discendente di una famiglia di scultori della tradizione classica come Odoardo e Cesare Fantacchiotti e Donatello Gabbrielli. Nelle sue opere è presente, seppur in modalità di realizzazione diversa, l'accademismo classico di grande tradizione nelle quali possiamo riconoscerne il valore e la compostezza.

Ritroviamo quell'accademismo fiorentino classico nelle sculture che rappresentano i ritratti di 'uomini illustri', di Odoardo Fantacchiotti, collocati nelle nicchie del Piazzale degli Uffizi, o sulla facciata del Duomo fiorentino dello Scultore Cesare Fantacchiotti.
La sua radice fortemente figurativa non gli ha impedito però di catturare esperienze più moderne come la grande icona-monumento, la Porta-Finestra del 2003 per la Cooperativa di Legnaia a Sollicciano.

Valentino Moradei Gabbrielli, compie gli studi a Firenze all'Accademia di Belle Arti. Completa la sua formazione partecipando, dal 1981 al 1983, alla missione archeologica italiana di Hierapolis in Frigia (Turchia), dove lavora come restauratore di marmi antichi. Artista assolutamente singolare nella scelta dei materiali poiché utilizza il cemento patinato e le resine sintetiche.

Attivo anche come scultore-scenografo per vari teatri italiani ed esteri. Espone in numerose personali e collettive in Italia ed all'estero aggiudicandosi importanti riconoscimenti. Vince il Premio Banca Mercantile del1982 conferitogli dallo storico d'arte Carlo Ludovico Ragghianti e, nel 1986 riceve il premio di scultura "Filippo Albacini" della Accademia Nazionale di S. Luca in Roma, conferitogli dallo scultore Fausto Melotti.

Home Page
Eventi
Arte sul territorio

Video
La Valle di Cintoia
Flora
Fauna
Luoghi
Itinerario 1
Itinerario 2
Itinerario 3
Il tracciato della Chiantigiana
Natura e Arte
Segni di fede
Prospettive
Libri
Aziz
Bini
Cavallini
Del Giudice
Granucci
Framis
Guasti
Mitoraj
Moradei Gabbrielli
Nicolaus
Staccioli
Talani
Il Seminatore(Del Giudice)